Cronache Suburbane e Accensioni Improvvise

Annotazioni per una poesia che non ho ancora delineato nel dettaglio. Dopo Anni Luce ho deciso che le mie incursioni nel territorio letterario poetico seguiranno mappe completamente alternative. Pensavo a qualcosa di sottilmente pulp e nel contempo ottocentesco.

Primi arrivano i grigiastri figuri,
che deambulano catatonici
e infestano centri commerciali e centri cittadini.
Poi i demoni dell'oggi, prima laidi, poi eleganti,
che nella loro ferocia onnivora osservano il mondo
dall'alto del potere.
Infine noi, minoritari combattenti resistenti,
chiusi in scatole di vetrocemento
e armati di mitraglie laser.

A proposito di letteratura. Ieri — non scherzo — mi hanno proposto di scrivere un romanzo erotico. L’editore considera la pubblicazione una cosa fatta. Sulla scia delle (noiosissime) sfumature di grigio ho proposto come titolo il mio numero civico. Ma non sono molto convinto. Le macchine che mi circondano qui nell’osservatorio sembrano vagamente eccitate, ma comunque non sono molto convinto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...